Filtra per

Tipo di olio

Tipo di olio

Regione del Produttore

Regione del Produttore

Biologico

Biologico

Dop

Dop

Monocultivar

Monocultivar

Formato

Formato

Prezzo

Prezzo

  • 3,00 € - 108,00 €

Olio Extravergine Biologico di qualità suprema

L'Olio Extravergine di oliva biologico è un olio di qualità extra vergine, ottenuto esclusivamente da un processo meccanico di spremitura e freddo delle olive provenienti da oliveti "biologici". È salutare per te e per l’ambiente, perchè viene prodotto senza l’ausilio di concimi chimici. In questo shop puoi comprare i migliori oli di oliva biologici di Sicilia, Puglia, Toscana, lago di Garda, Sardegna, Lazio, Umbria, Calabria, Marche, Marche, Abruzzo e Liguria.

Continua a leggere

Filtri attivi

Cosa significa olio biologico?

L’olio biologico viene ottenuto con il solo impiego di olive biologiche, coltivate esclusivamente con sostanze naturali, senza l'utilizzo di sostanze di sintesi chimica quali:

  • insetticidi
  • concimi chimici
  • diserbanti
  • organismi geneticamente modificati (OGM)

Anche nella fase di lavorazione per l'ottenimento di olio biologico vengono utilizzate solo impianti adibiti esclusivamente alla trasformazione dei prodotti da agricoltura biologica. Lo stoccaggio fatto prima della lavorazione delle olive da agricoltura biologica viene separato nel tempo e nello spazio dall'eventuale stoccaggio delle olive da agricoltura convenzionale.

Cosa significa olio extravergine di oliva biologico? Come si riconoscono gli oli di oliva biologici prodotti in Italia?

Anche gli oli extravergini d'oliva con l'aggiunta di "biologico" devono prima di tutto soddisfare le linee guida di qualità già molto severe che si applicano a tutti gli oli nella categoria dell'olio extravergine d'oliva: Possono essere ottenuti solo con un processo meccanico in cui le olive vengono pressate a freddo, cioè a

  • una temperatura massima di 27°
  • L'acidità non deve superare lo 0,8%

L’olio extra vergine deve possedere delle caratteristiche oggettivamente verificabili, che riguardano

  • Il gusto
  • L'odore

Così, un olio d'oliva della categoria "extravergine" o "extra vergine" deve avere un odore e un sapore fruttato, amaro o pungente riconoscibile ed essere complessivamente privo di difetti. Scopri di più sull’olio extravergine.

L'etichetta “bio”: regole severe per la coltivazione delle olive...

L'aggiunta "Bio-" significa che l'olio d'oliva è stato prodotto in conformità con i requisiti del regolamento UE n. 834 del 2007. Si applica a tutti gli alimenti e altri prodotti che:

  • Provengono da coltivazioni biologiche controllate
  • Sono etichettati con il sigillo UE per i prodotti biologici

L’etichetta Bio è apposta sull'etichetta anteriore o posteriore della bottiglia e consiste in una foglia stilizzata con la nervatura centrale e il bordo della foglia segnati da stelle in bianco su uno sfondo verde oliva (vedi illustrazione a destra).

Sigillo di olio biologico: verde con una foglia bianca. Il bordo è a forma di stelle

Ad esempio gli Oli DOP biologici non solo vengono ottenuti da olive di una particolare area geografica, ma devono soddisfare anche i requisiti degli evo bio, tra cui la completa rinuncia:

  • Ai fertilizzanti minerali artificiali
  • Ai pesticidi chimici nel diserbo e nel controllo dei parassiti
  • All'ingegneria genetica

Per proteggere il suolo invece di degradarlo, solo il pacciame, il letame liquido o il sovescio sono permessi per fertilizzare i campi.

Inoltre, il divieto dei fertilizzanti artificiali significa che meno nitrati vengono scaricati nelle acque sotterranee e di superficie. Il controllo dei parassiti viene effettuato anche biologicamente - per esempio rilasciando certi insetti che uccidono i parassiti delle piante - e non per mezzo di pesticidi spesso altamente tossici.

...e per la lavorazione dell’olio bio

Le linee guida del regolamento UE non si limitano alla sola coltivazione delle piante - requisiti speciali si applicano anche alla loro ulteriore lavorazione: Per esempio, non si possono usare coloranti o esaltatori di sapidità artificiali.

Se un'azienda produce un olio con olive coltivate in modo convenzionale, non biologico, la loro ulteriore lavorazione deve essere effettuata in modo completamente separato da quella delle olive da agricoltura biologica.

Le olive destinate alla produzione dell'olio extra vergine di oliva biologico vengono quindi raccolte in strutture speciali dove le olive biologiche vengono conservate e lavorate separatamente da quelle coltivate in modo convenzionale.

Sano per te, buono per l'ambiente

L'agricoltura biologica non solo è salutare, ma protegge l'ambiente e la natura evitando l'uso di agenti sintetici per la fertilizzazione e il controllo dei parassiti.

L'inverdimento del suolo e la piantumazione lungo i bordi delle aree coltivate sono altri esempi di misure che contribuiscono ad un'agricoltura in armonia con la natura. In questo modo, la coltivazione di olive biologiche dà un prezioso contributo alla conservazione del paesaggio culturale mediterraneo.

Allo stesso tempo, la coltivazione biologica assicura che i prodotti finali siano il più possibile privi di sostanze inquinanti, grazie al divieto di pesticidi e altre tossine ambientali, e siano caratterizzati da un sapore particolarmente intenso. Questo vale anche per i nostri oli extravergini di oliva biologici: sono sani per voi, buoni per l'ambiente.

Come si può facilmente capire, l'agricoltura biologica richiede molto più lavoro rispetto a quella convenzionale: basti pensare al costante monitoraggio dei parassiti, assolutamente necessario per poterli controllare in tempo con i metodi biologici.

Gli agricoltori biologici devono anche avere conoscenze più ampie ed approfondite. Infine, ma non meno importante, l’agricoltura biologica non può raggiungere la stessa produttività dell'agricoltura convenzionale.

Come conseguenza del maggiore input di lavoro e della minore produttività, i prezzi degli oli biologici sono naturalmente del 10-15% più alti. La differenza di prezzo è normalmente più alta nell’olio in bottiglia rispetto all’olio extravergine in latta.

Oli d'oliva biologici italiani

L’italia negli ultimi anni ha dedicato una grande attenzione all'agricoltura biologica. Nella primavera del 2017, ad esempio, il Parlamento italiano ha approvato una legge quadro sull'agricoltura biologica. Data la sua funzione sociale, questa è elevata a "attività di interesse nazionale". Come motivazione di questo passo, i promotori sottolineano che l'agricoltura biologica si basa sulla "qualità dei suoi prodotti e su processi che garantiscono la sicurezza alimentare, il benessere degli animali e la protezione dell'ambiente e della biodiversità".

Ma è soprattutto l’aumento della sensibilità del consumatore per l’ambiente ad aver fatto si che un numero sempre crescente di aziende italiane di produzione agricola e alimentare si sia “convertita“ all'agricoltura biologica. Il settore della produzione d’olio d'oliva non fa eccezione.

Anche tra i produttori di cui offriamo gli oli d'oliva nel nostro negozio online, alcuni praticano la coltivazione biologica da anni. Per esempio, il piccolo produttore Sommariva, con sede ad Albenga, in Liguria, che è stato certificato come azienda biologica già nel 1972. Anche grandi produttori, come Quattrociocchi di Frosinone, nel Lazio, offrono una gamma molto ampia di oli extravergini di oliva prodotti biologicamente.

In ogni caso, tutti gli oli biologici che puoi comprare in questo shop online sono evo bio della più alta e spesso premiata qualità. Quindi dai un'occhiata alla nostra vasta selezione di oli d'oliva biologici ora!

BIOL: associazione italiana di produttori di olio biologico

L’associazione BIOL è stata fondata nel 2010 per promuovere l’olio extra vergine di oliva biologico. Si occupa, ad esempio, della partecipazione alle fiere di molti produttori. Ogni anno, la BIOL organizza tre premi internazionali dell'olio biologico che forse sono i più grandi riconoscimenti a livello mondiale per l’olio bio.

Il concorso si tiene ad Andria, in Puglia, sotto l'egida della Federazione Internazionale dei Produttori di Olio d'Oliva (IFOAM), ed è organizzato dal Ministero dell'Agricoltura italiano e da diversi enti ed autorità regionali e locali.

Alcuni dei principali produttori i cui oli d'oliva sono emersi finora come vincitori del test al BIOL sono: